fusioni e acquisizioni

Le motivazioni che portano ad una cessione o ad una acquisizione sono complesse e delicate.

La due diligence, la contrattualistica, le implicazioni fiscali sulle aziende e sugli individui sono certamente aspetti importanti che il nostro team è in grado di affrontare direttamente o coordinare al meglio. Ma riteniamo soprattutto che il nostro contributo più significativo sia nell’esplicitare la creazione di valore che deriverà dalla successiva integrazione. E lì che si nasconde la motivazione profonda, quella che può far sostenere anche valutazioni che apparentemente sfuggono alla fredda legge dei moltiplicatori. Solo qualora il compratore sia in grado di generare nuovo valore, impossibile da creare per il venditore, vi sono i presupposti per una operazione di successo.

Essere creativi nella selezione dei target può rappresentare la chiave di volta.

indietro



Alcuni casi


macchine automatiche

Il nostro cliente è un Gruppo multinazionale leader di settore e ci ha chiesto di assisterlo nella valutazione di una eventuale dismissione di una società del gruppo operante in un settore non più ritenuto strategico.

Abbiamo presentato l’opportunità sia a consolidate realtà occidentali, sia a realtà BRIC caratterizzate da forte propensione alla crescita e avviato fasi negoziali che ci hanno portato a constatare come fosse più opportuno procedere prima ad una ristrutturazione e valorizzazione della società stessa. La società è ancora all’interno del perimetro del nostro cliente.


componentistica industriale

Il cliente è un importante Gruppo internazionale che intende consolidare ulteriormente la sua presenza sul mercato Giapponese sia dal punto di vista commerciale che tecnologico.

Per loro abbiamo svolto una attività sistematica di scouting, preliminare ad una acquisizione non appena le condizioni generali lo suggeriranno.